CERCA STRUTTURA:
Tipologia struttura:
Comune:
Categoria:
Nome Struttura:

I COMUNI DELLA PROVINCIA DI LATINA



Aprilia

E’ la più giovane città della provincia di Latina, fondata il 25 aprile 1936 ed inaugurata 18 mesi dopo, al termine dei grandi lavori della bonificazione della Palude Pontina. Il nucleo originario fu distrutto durante la II Guerra Mondiale, dalla quale la città si è ripresa in modo straordinario, tanto da diventare in pochi anni il secondo centro della provincia per numero di abitanti ed uno dei primi nel Lazio. Città agricola e sed... Continua

Bassiano

Bassiano sorge su una collinetta (562 m.), completamente immersa nel verde dei boschi che rendono particolarmente gradevole il soggiorno estivo, circondata e dominata dal Monte Semprevisa (il più alto dei Monti Lepini con i suoi 1.536 m.). L’abitato, chiuso nella cinta muraria del XII-XIII secolo, con nove torri e tre porte, si sviluppa a spirale attorno a Piazza della Torre, ed è caratterizzato da un’edilizia ricca di elementi architettonici medi... Continua

Campodimele

Paesino posto su di un colle conico all’altezza di 647 m., tra una cerchia di monti nei pressi del punto di contatto tra la catena Ausona e Aurunca, Campodimele vanta l’invidiabile privilegio, confortato da dati statistici inconfutabili, di avere una popolazione tra le più longeve del mondo. Il centro è a forma piramidale, con raccordi interni affidati a piccole scalinate che conservano ancora integra la suggestione del passato. Tra i monumenti e ... Continua

Castelforte

Ultimo centro aurunco situato su un piccolo colle che domina la pianura del Garigliano, condivide con Minturno il confine tra Lazio e Campania. Le sue origini sono precedenti a quelle di Roma, ma l’attuale nucleo urbano è di chiara impronta medievale. Appartenne ai Caetani, che costruirono il castrum forte per garantirsi il controllo dei traffici sulla valle del Garigliano e, successivamente, ai Colonna e ai Carafa. Le principali emergenze dell’epoca son... Continua

Cisterna

Posta sulla Via Appia, lungo l’itinerario di San Paolo verso Roma, nacque probabilmente dall’insediamento romano di Tres Tabernae, ricordato negli Atti degli Apostoli come una delle due località pontine, oltre a Forum Appii, dove il Santo incontrò i primi gruppi di cristiani. La città conobbe sviluppo e splendore sotto il dominio della Famiglia Caetani che ne ampliò il territorio fino al Lago di Fogliano. Grazie alla sua felice posiz... Continua

Fondi

Il semicerchio formato dai Monti Ausoni ed Aurunci, chiuso da Terracina e da Sperlonga, delimita l’ampia piana di Fondi-Monte S.Biagio, nella quale, dalle ricche sorgenti carsiche si forma il Lago di Fondi. La pianura termina su un litorale che, per oltre 10 km. sottolinea l’area marittima di Fondi. Un cordone dunale, in parte ancora integro ed ospitante una vegetazione primigenia,... Continua

Formia

Nel cuore del Golfo di Gaeta, dove meno forte è l’influenza dei venti freddi ed i monti si innalzano a protezione di tutta l’area, sorge Formia, non a caso scelta come luogo di residenza da personaggi illustri tra cui, soprattutto, Cicerone che qui ha anche il suo monumento funebre. La città, importante nodo di transito con la stazione ed il porto commerciale, si è sviluppata tra il mare e il declivio ed è compresa tra le spiagge di ... Continua

Gaeta

Sullo sperone di Monte Orlando sorge Gaeta, repubblica marinara e luogo di villeggiatura già ai tempi degli antichi romani, come testimoniano le diverse vestigia presenti sul territorio. La Gaeta di oggi è un centro balneare del medio Tirreno che gode del favore di un clima temperato, della presenza di attrezzature e strutture ricettive e balneari di qualità e di numerose testimonianze storiche, monumentali, religiose di diverse epoche. La sua linea co... Continua

Itri

Itri è un centro di raccordo tra i Monti Ausoni e i Monti Aurunci, situato a 170 m., sulle pendici di questi ultimi, e possiede anche un piccolo tratto di territorio marino. Consta di due nuclei; l’insediamento più antico e più interessante, con le case raggruppate a formare una sorta di piramide attorno al bellissimo castello, è posto sul Colle S.Angelo; la parte più moderna, invece si stende in pianura, lungo la Via Appia, della q... Continua

Lenola

Noto centro agricolo, Lenola si trova sulla importante via di transumanza che anticamente collegava la Valle del fiume Liri con la Pianura di Fondi-Monte S.Biagio. Circondato per tre lati dai Monti Ausoni, il paese si affaccia sulla citata piana di Fondi con l’omonomo lago. Il nucleo urbano medievale occupa la parte più elevata della collina (425 m.), e presenta un sistema difensivo formato da una cinta muraria realizzata secondo il tradizionale schema avvolge... Continua

Maenza

Centro medievale ben conservato, che ha mantenuto pressoché intatta l’originaria struttura urbana che si sviluppa attorno alla rocca medievale a 358 m., con un tessuto caratterizzato da case, passaggi aerei, case-torri. Alle spalle del paese, a segnare il confine con la provincia di Frosinone, il Monte Calvello (935 m.) ed ampie zone coperte di castagneti faggeti e lecceti; alle sue pendici si apre la Valle dell’Amaseno. Tra le principali emergenze stori... Continua

Minturno

Posta su un colle dominante le frazioni marinare di Scauri, l’antica Pyrae, e Marina di Minturno, la città ha origini antichissime, aurunche e romane. Il suo abitato si estendeva sul bordo del fiume Garigliano, che segna il confine tra la Provincia di Latina ed il Lazio, con la Provincia di Caserta e la Campania, attraversato dall’antico ponte a catene edificato dai Borboni nel 1828 e completamente restaurato. In quest’area sorge uno dei principali... Continua

Cori

Sorge su di un piccolo colle conico (398 m.) davanti a Monte Lupone (1.378 m.). La sua posizione, tra una vasta estensione di uliveti e di vigneti, ne fa una tranquilla area residenziale. Tra i vari ambienti naturali ancora integri, sono particolarmente interessanti la zona di Fontana del Prato e le coste digradanti verso l’interno. Cori presenta ancora ben conservato il caratteristico tessuto urbano medievale, con stradine, scalinate, portici e gradinate, e si svilu... Continua

Latina

Latina è la prima delle quattro “città nuove” costruite nella provincia di Latina tra il 1932 ed il 1937, nata con il nome di Littoria. Fu popolata originariamente da un’immigrazione massiccia di coloni provenienti dal Veneto e dall’Emilia Romagna, ma anche dall’Abbruzzo e da altri centri del Lazio, ai quali vennero consegnate le migliaia di poderi edificati dall’Opera Nazionale Combattenti e dalle Università Agrarie... Continua

Monte S.Biagio

Il paese fece parte del Regno di Napoli, del quale costituiva il territorio più settentrionale, al confine con lo Stato Pontificio. L’abitato è posto su una collinetta alta 153 m. che si distacca appena dalla costa del Monte delle Fate (1090 m.) e del Monte Calvo (1038 m.). La sua struttura urbana consiste in un nucleo comprendente edifici appoggiati sulla nuda roccia, accessi formati da stradine che diventano gradinate e che immettono verso il vertice ... Continua

Ninfa
Continua
Norma

Situata a 410 m., su di uno sperone di roccia a strapiombo (la Rave), domina la sottostante Pianura Pontina. Le origini dell’attuale paese risalgono al Medio Evo, mentre il suo nome deriva dall’antica Norba che, distrutta nell’82 a.C. e mai più ricostruita, sorgeva in località Civita, a circa un chilometro dal centro. Della cosiddetta “città di pietra”, sono ancora oggi visibili i resti delle imponenti mura poligonali lung... Continua

Pontinia

Inaugurata il 18 diembre 1935, un anno esatto dopo la posa della prima pietra, prende il nome dalla regione in cui è nata. Il nucleo urbano originario, ancora integro, ricalca quello delle altre “città nuove”, fatto di caratteri architettonici essenziali ma rigorosi, alcuni edifici portanti, collocati attorno alla piazza centrale o nelle sue immediate vicinanze: il Palazzo Comunale con le sue persistenti scritte del fascismo, l’ufficio posta... Continua

Priverno

Patria della Regina Camilla e capitale dei Volsci, nace dalla distruzione di Privernum (329 a.C.), che sorgeva in località Mezzagosto nella pianura solcata dal fiume Amareno dove, dopo numerosi interventi di scavo che hanno portato alla luce numerosi resti dell’epoca, ora si trova l’area archeologica. Il nucleo storico medievale è disposto a corona intorno al fulcro del colle, articolandosi attorno alla piazza dove sorgono la Cattedrale di S.Maria... Continua

Prossedi

Situato su una collina al confine con la provincia di Frosinone, ai piedi della quale si estende la Valle dell’Amaseno, ha una frazione (Pisterzo) che, in realtà, è un vero e proprio paese. Diversi interventi operati nel corso del XVIII secolo hanno modificato lo spazio urbano medievale, come quello del Belvedere e dell’area della chiesa. Tuttavia restano praticamente intatti alcuni tratti delle mura, la chiesa romanica di S.Nicola, situata al ver... Continua

Roccagorga

Ricca di uliveti, cui si alternano coste di collina a tratti spoglie, a tratti boschive, Roccagorga conserva praticamente intatte alcune antichissime tradizioni come quella dei grandi falò accesi nella notte del Venerdì Santo, durante la quale viene portato in processione il Cristo. Sorge su una collinetta di 289 m. di altezza. Sperone del Monte Nero (548 m.) ed è circondata dai Monti Castellone (1019 m.), Difesa (923 m.) e sentinella (1110 m.) Le orig... Continua

Roccamassima

Sorge sulla cima di un colle di 746 m. che ne fa il centro più alto della provincia di Latina. La strada che porta a questo piccolo paese si inerpica attorno al cono del colle, scoprendo una visuale sempre più ampia verso Velletri e la Pianura Pontina. A fare da protezione al paese, il monte del Pratiglio (945 m.) e, in territorio romano, il Monte Grugliano (1080 m.), tutte alture ricoperte da boschi di lecci e querce che attribuiscono a tutta l’area un... Continua

Roccasecca dei Volsci

Sorge su uno sperone del Monte Curio, ai cui piedi scorre il fiume Amaseno. Il suo territorio è delimitato a est dal Monte Alto (821 m.), a sud dal Monte Curio (616 m.), a ovest dalle Serre (711 m.) e a nord dalla Valle dell’Amaseno. La zona è ricca di boschi e di pascoli; sul versante nordorientale crescono il leccio, il castagno, il carpino e l’olmo. Il centro storico conserva integro il nucleo medievale, con piccole... Continua

Sabaudia

E’ un’oasi! Una parola sola per descrivere una città dove la natura si è divertita a lasciare i suoi segni più belli: la grande foresta della Selva del Circeo, la lunga ed imponente duna costiera ricca di vegetazione mediterranea, i laghi dei Monaci, di Caprolace e di Paola, resti archeologici, il mare ed il sole….garantiti. Fondata il 5 agosto 1933, conserva integro l’originale impianto urbanistico ed architettonico che le han... Continua

Scauri
Continua
SS. Cosma e Damiano
Si tratta del più meridionale dei comuni della provincia di Latina insieme a Castelforte, con cui forma praticamente un solo centro che domina la pianura del Garigliano. Nella parte più alta del paese si trova la frazione di Ventosa, dove sono visibili una bella torre e i resti di altre torri di avvistamento e di difesa e si conserva l’artigianato dello strame. Degli antichi edifici, quasi tutti distrutti nel corso dei terribili bombardamenti della seconda Guerra Mondiale, ... Continua
San Felice Circeo

Tappa della lunga vicenda umana, che oltrepassando i limiti della storia scritta, si avvolge nel mito dell’avventura di Ulisse che qui sbarcò, attirato dalla Maga Circe, e a lungo visse preda dell’erba dell’amore moly, quest’area fu abitata da epoche remotissime. Lo testimoniano i numerosi reperti raccolti nella Mostra Homo Sapiens et Habitat e, soprattutto, le numerose grotte marine nelle quali furono rinvenuti il cranio di un uomo neanderta... Continua

Sermoneta

Sorge su una collinetta circondata da oliveti, castagneti e, nella parte più alta, faggeti. E’ il centro medievale più integro e, per diversi aspetti, più suggestivo delle colline Lepine, con una struttura urbana tutta raccolta all’interno della cinta muraria. Il fiore all’occhiello del paese è sicuramente l’imponente Castello Caetani, restaurato ai primi del XIX secolo da Gelasio Caetani. Altrettanto pregevoli sono la Co... Continua

Sezze

Situata su una collina che domina la Pianura Pontina, ha alle spalle il massiccio del Sempreviva ed è separato dalle colline sermonetane da una piccola valle percorsa dal torrente Brivolco, sui cui fianchi si apre una fessura rossastra chiamata Riparo Roberto, sulle cui pareti sono visibili figure schematiche di età preistorica. Ad almeno 3.000 anni prima di Cristo risale un graffito in ocra che presenta la raffigurazione di un uomo (uomo a phy). Di origine v... Continua

Sonnino

Sorge su un colle alto 430 m. Il sistema collinare circostante, con il Monte delle Fate e la valle di Camposoriano, raccorda il territorio del comune di Sonnino con quelli di Terracina e Monte S.Biagio. Il paesaggio, come in tutti gli Ausoni, alterna versanti brulli, macchia mediterranea e molti oliveti a boschi di lecci, querce e ginepri. Il paese ha origini romane ed è diviso in quattro rioni. L’attuale nucleo, di epoca medievale, è caratterizzato da ... Continua

Sperlonga

Caratteristico borgo marinaro situato lungo la Strada Statale 213 Flacca, è arroccato su una propaggine dei Monti Ausoni, il Monte San Magno. Sperlonga, rinomata località turistica già ai tempi dei Romani, è tutt’ora una ridente e suggestiva cittadina balneare che, però, non ha dimenticato le sue origini di paese agricolo, e conserva elementi caratterizzanti molto singolari: il nucleo abitato, con viuzze strette e scalette che si in... Continua

Spigno Saturnia

E’ uno dei classici paesi “sdoppiati”: Spigno Vecchio, posto su una sella dei Monti Aurunci (375 m.), con caratteristiche tipicamente medievali, protetto tutt’intorno da monti più alti (Putrella, S.Angelo e Redentore); Spigno Nuovo, sviluppatosi in pianura a partire dal 1946 lungo la superstrada Formia-Cassino. L’allontanamento dalla collina ha portato a una riduzione delle antiche colture agricole, ma restano di interesse i prodotti co... Continua

Suio Terme
Continua
Terracina

A poco più di 100 km. da Roma e 120 km. da Napoli, si adagia su circa 15 km. di costa, nell’ampio golfo racchiuso dai promontori del Circeo e di Gaeta. La sintesi visiva della sua storia si coglie nell’attuale Piazza del Municipio: tratti dell’Appia romana, il Foro Emiliano, tracce del teatro romano, il capitolium; il medio evo, rappresentato dalla Cattedrale di S.Cesareo, dal Palazzo Venditti, dalla torre dei Rosa (oggi sede del Museo Civico), e d... Continua

Ventotene
Snaking through the sea at a latitude of 40°47’10” and 40°48’15” N and a longitude of 0°57’25” and 0°59’ E on the Rome meridian, the island of VENTOTENE was created via the deposition of andesite, basalt and tuff effusions following the explosion of a series of underwater volcanoes. Stretching to 2.7 kilometres in length and 850 m in width and standing no higher than 139m above sea level at its highest point (Monte dell’Arco), Ventotene has two main beaches, Cala Rossano clos... Continua
Ponza

PONZA (Lat. 40°54’ N. – Long. 12°58’ E) è una delle più interessanti isole del Mediterraneo, con una superficie di circa 722 ettari, una lunghezza di 7.350 metri (da Punta della Guardia a Punta dell’Incenso ) e una larghezza massima di circa 2.000 metri che si restringe tra Cala d’Inferno e Cala dell’Acqua; fino ad una strozzatura di appena 200 mt. E’ raggiungibile con partenze da Formia, Terracina e S.Felice Circeo (... Continua



Informazioni ed Assistenza al Turista della Provincia di Latina
Piazza del popolo n. 16 04100 Latina Telefono 0773.480672 Fax 0773.484502
Email: latinaturismo@tin.it
powered by iper.net

CSS Valido!