CERCA STRUTTURA:
Tipologia struttura:
Comune:
Categoria:
Nome Struttura:

ITINERARIO LE ISOLE PONTINE
Torna all'elenco



PONZA (imbarchi a Formia, Terracina, San Felice Circeo, Anzio). Fu importante base in età romana, e dell’epoca restano le grotte di Pilato, un murenario scavato nella roccia subacquea, grandi opere idrauliche, tunnel. L’abitato è settecentesco, e si svolge lungo il colorito corso Pisacane. Gli edifici di rilievo sono la cinquecentesca Torre dei Borboni (oggi albergo), il municipio, la chiesa della Trinità. Il semicerchio di case sovrastante il porto, il colorato profilo roccioso, le cento calette e i piccoli tratti di spiaggia, il mare con i fondali di rara bellezza, sono elementi indimenticabili. Per coglierne tutta la bellezza è necessario un giro completo in barca che farà scoprire dal mare forme rocciose stranissime, il faro, i faraglioni, la spiaggia di Chiaia di Luna e Punta Capo Bianco, e punti magici come i faraglioni di Lucia Rosa, le cale Feola, dell’Acqua, Fontana, Fonte, la Cala del Gaetano, lo scoglio Spaccapolpi, cala d’Inferno, cala del Core, la spiaggetta di Frontone. A circa 6 miglia dal porto di Ponza si trova PALMAROLA: forme e fondali meravigliosi, come la movimentata roccia che comprende ossidiana e altri minerali vulcanici. Dalla parte opposta, a circa 6 miglia da Ponza, si trova ZANNONE che fa parte del Parco Nazionale del Circeo, e presenta un boschetto di lecci, alcuni mufloni importati, i resti del convento medievale del S. Spirito, e, presso il porticciolo naturale, resti di un murenario romano. VENTOTENE (imbarchi a Formia e Terracina). Nata anch’essa dai vulcani sottomarini, evidenzia notevoli tracce della presenza romana: il porticciolo scavato nel tufo, la peschiera, i resti di villa Giulia (a Punta Eolo). Il nucleo urbano è di origine settecentesca e si sviluppa attorno al Castello (oggi municipio) che ospita il museo archeologico, e alla chiesa di S. Candida. L’isola è molto piccola e facilmente percorribile a piedi anche via terra, scoprendo panorami e ambienti di terra e di mare:le spiagge di Calanave, Cala Rossano e Parata Grande, Punta Eolo, Cala Bosco, Punta Pascone, Punta dell’Arco, Cala Battaglia e altre. L’isola è famosa anche perché qui nacque il primo documento dell’europeismo italiano, il Manifesto per un’Europa libera e unita, scritto da A.Spinelli, E.Rossi e E.Colorni e noto come Manifesto di Ventotene. A poco più di un miglio si trova l’isolotto di S.STEFANO, dominato dai ruderi dell’ex Ergastolo borbonico che ospitò irredentisti, anarchici e antifascisti. Ventotene e S. Stefano sono protette da una Riserva marina e terrestre che impone vincoli comportamentali nel frequentare le tre aree in cui è divisa.


(Bruno Maragoni - maragoni@latinaturismo.it)




Informazioni ed Assistenza al Turista della Provincia di Latina
Piazza del popolo n. 16 04100 Latina Telefono 0773.480672 Fax 0773.484502
Email: latinaturismo@tin.it
powered by iper.net

CSS Valido!