CERCA STRUTTURA:
Tipologia struttura:
Comune:
Categoria:
Nome Struttura:

LA RISERVA MARINA E TERRESTRE ISOLE DI VENTOTENE E S. STEFANO – COMUNE DI VENTOTENE
Torna all'elenco

L’Area Marina Protetta, istituita (prima nel Lazio) con Decreto Min. Ambiente del 12.12.1997, si estende su una superficie di 2799 ettari di mare e di fondali. All’area sono stati attribuiti diversi gradi di tutela: la Zona A, di Riserva Integrale, che presenta le caratteristiche biologiche marine meglio conservate, è a S.Stefano, nei lati Est, Sud e Ovest. L’accesso turistico non è consentito e le immersioni, su autorizzazione e accompagnamento da parte di personale specializzato, sono permesse solo per motivi di studio e ricerca La Zona B, di Riserva Generale, prende il tratto di mare da Nord Ovest a Sud e ad Est (stiamo girando intorno all’isola in senso antiorario), da Punta Eolo allo scoglio del Mago, vicino Cala Battaglia, arrivando al lato Nord di Santo Stefano e si estende verso il largo per una distanza media dalla costa di un paio di chilometri. Qui la frequentazione turistica è consentita, la pesca professionale e sportiva devono essere autorizzate, le immersioni con bombole anche, e la navigazione è libera per i cittadini residenti nel Comune, mentre le altre imbarcazioni devono mantenersi a 500 metri dalla costa La Zona C, infine, di Riserva Parziale, si estende da Nord Ovest (Punta Eolo) a Cala Battaglia e comprende anche i due porti, quello romano e quello nuovo. Qui le attività umane sono ovviamente preponderanti e quindi sono consentite tutte quelle compatibili con l’aspetto e la salute dei luoghi; la navigazione è libera ed è ammessa la pesca professionale anche per i non residenti. Intorno alle due isole i fondali divengono presto profondi: da un centinaio di metri arrivano ad oltre 900 a pochi chilometri dalla costa. La qualità delle acque è ovviamente più che buona: tra Ventotene e Santo Stefano la trasparenza notevole favorisce la presenza di una estesa prateria di Posidonia; la “foresta del mare” è habitat di numerose specie di pesci, molluschi, crostacei, garantendo loro riparo, cibo, opportunità di riproduzione e di sviluppo per i “neonati”. La Posidonia non è un’alga, ma una pianta simile a quelle presenti sulla terraferma, solo che si è adattata a vivere sott’acqua, su fondali dove arriva la luce necessaria alla fotosintesi: produce ossigeno, produce frutti (talvolta arrivano sulle spiagge e sono simili alle olive) e, quando le “foreste” sottomarine sono estese ed in buone condizioni, svolge un ruolo importantissimo nella difesa delle coste sabbiose dall’erosione perchè ammortizza la forza del moto ondoso Sempre tra le due isole, più in profondità, dove la luce è minore, prosperano gorgonie gialle, spugne, le “rose di mare”, briozoi che formano colonie simili a merletti. Al largo le acque sono frequentate da pesci pelagici, quali le ricciole, i tonni, le corvine, ma anche da tartarughe marine e da delfini ed altri cetacei, persino balene e capodogli. Più sotto costa, lungo le scogliere, si incontrano polpi, saraghi, donzelle, dentici, cernie e una moltitudine di altri “pescetti”, oltre a molluschi e animali che si fissano sulle rocce, quali spugne e rare madrepore di color arancio. La Riserva Naturale Statale Isole di Ventotene e Santo Stefano è stata istituita con D.M.Ambiente dell’11.05.1999, allo scopo di tutelare le caratteristiche ecologiche, floro-vegetazionali, faunistiche, geomorfologiche e naturalistico-ambientali. Di grande rilevanza naturalistica, il fenomeno che coinvolge milioni di uccelli che scelgono le due isole nelle rotte migratorie tra Europa e Africa e la presenza di una flora spontanea e di derivazione antropica che costituisce habitat importante ai fini alimentari e quale rifugio temporaneo per l’avifauna.

Informazioni: Comune di Ventotene

Piazza Castello 1, Ventotene - tel.0771854226, 077185014 fax 0771854061

www.comune.ventotene.it www.bibliotecaventotene.it - email: riservaventotene@tiscali.it


(Bruno Maragoni - maragoni@latinaturismo.it)


Per approfondimenti è possibile scaricare l'opuscolo "Latina, provincia verde, provincia blu" dalla pagina "Le nostre pubblicazioni" presente sul menù principale





Informazioni ed Assistenza al Turista della Provincia di Latina
Piazza del popolo n. 16 04100 Latina Telefono 0773.480672 Fax 0773.484502
Email: latinaturismo@tin.it
powered by iper.net

CSS Valido!